Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Quel cuoricino salvato senza trasfusioni

Una bimba, figlia di testimoni di Geova, è stata operata con successo a Padova


Con la sua équipe, il professor Stellin (al centro), dell'unità di Cardiochirurgia pediatrica.


E' già uscita dall'ospedale e sta bene. A soli due anni, è la prima bimba al mondo ad aver superato un delicatissimo intervento al cuore senza ricevere una goccia di sangue da nessuno. Perché i suoi genitori, testimoni di Geova, hanno rifiutato ogni trasfusione, inaccettabile per il loro credo. Per fortuna la piccola, affetta dalla nascita da una grave e rara malformazione congenita, ha trovato un angelo custode: Giovanni Stellin, il direttore dell'unità di Cardiochirurgia pediatrica di Padova. "All'inizio ho temuto che fosse un'impresa disperata", svela. Gli interventi senza trasfusioni di sangue sono abbastanza comuni negli adulti, ma impensabili nei bimbi.


In sala operatoria


Stavolta, però, non c'era alternativa. Il difetto congenito della piccolina (l'aorta troppo stretta e a partenza dal ventricolo destro anziché sinistro) non le avrebbe dato il tempo di diventare grande. "Pochi mesi dopo la nascita, eseguito un intervento palliativo, che ha permesso alla piccola di crescere quasi normalmente", spiega il chirurgo. Raggiunto il peso di circa 16 chili, è stata la volta del secondo e risolutivo passo. Sei ore in sala operatoria. "Dovevamo fare in modo che la macchina extracorporea che pompa il sangue al posto del cuore funzionasse senza trasfusioni. Abbiamo praticato una chirurgia estremamente minuziosa, e la bimba non ha perso ... neppure un globulo rosso!". Un piccolo miracolo italiano, che ora apre nuove speranze anche per i casi clinici non legati a motivi religiosi.

Daniele Cipolloni




(Foto in basso: articolo originale)






Questo articolo è stato pubblicato sul periodico Oggi edizione n° 4, in data 23 gennaio 2008, da parte della giornalista Daniela Cipolloni

© Estrazione e rielaborazione grafica a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net