Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Chirurgia cardiaca preoperatoria in pazienti Testimoni di Geova con trapianti toracici interni dell'arteria di brevetto: fino a che punto possiamo spingerci ai limiti?



Dandolu B.R., Parmet J., Isidro A., Yarnall C., Haber H.L., Ford P., Bridges C.R.

Centro Medico dell’Università della Pennsylvania, Philadelphia, Pennsylvania, USA.



La chirurgia cardiaca preoperatoria nei pazienti Testimoni di Geova (JW) con pervietà delle arterie mammarie interne è una sfida chirurgica rischiosa. Abbiamo eseguito con successo 2 casi simili usando approcci creativi.

Il primo paziente, una donna patologicamente in sovrappeso, si è presentata con una sindrome coronarica acuta 4 anni dopo trapianto di esclusione dell'arteria coronaria della fuori-pompa (CABG) con un’emoglobina di 10 gm/dL. E’ stata stabilizzata con "stenting" [bypass eseguito per mezzo di un tubicino, in fibra ricoperto di un particolare metallo che ne garantisca la rigidità, N.d.R.] del vaso colpevole; è stata eseguita la terapia con eritropoietina per aumentare la sua emoglobina, e l’intervento è stato eseguito elettivamente. L’arteria toracica interna (ITA) è stata recisa e richiusa, ed è stata utilizzata la cardioplegia intermittente per la protezione miocardica.

Il secondo paziente aveva bisogno della sostituzione della valvola aortica 3 anni dopo un precedente CABG usando un ITA. La recisione limitata è stata usata a rifare il funzionamento senza esporre la ITA. La sostituzione della valvola aortica è stata eseguita sotto arresto ipotermico fibrillatorio con un'aperta ITA.

Il successo della chirurgia cardiaca preoperatoria nei pazienti Testimoni di Geova richiede una preparazione preoperatoria usando un approccio multidisciplinare di squadra ed una pianificazione operatoria flessibile.


PMID: 18270136 [PubMed – indicizzato per MEDLINE]



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito "NCBI PubMed", nel mese di gennaio 2008 con i seguenti riferimenti: Heart Surg Forum. 2008; 11(1):E32-3. (http://www.ncbi.nlm.nih.gov)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net