Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


I medici difendono la 'chirurgia senza sangue' per i bambini

Credenze religiose: allarghiamo i confini della Medicina

Le metodiche preferite dai Testimoni di Geova, che non richiedono trasfusioni, vanno oltre le preoccupazioni di carattere etico.


VANCOUVER – Uno dei maggiori praticanti della 'chirurgia senza sangue' dice che, quando dei Testimoni di Geova chiedono di essere curati senza trasfusioni di sangue – come è stato fatto recentemente a Quebe City e Vancouver da dei genitori di bimbi nati prematuri – non stanno confidando nella fantascienza.

Piuttosto essi spingono il personale medico a provvedere loro una forma di trattamento che è sempre più disponibile, ma è lo stesso relativamente oscura, negli Stati Uniti e in Canada, dice Aryeh Shander, primario di anestesia e medicina all'Englewood Hospital and Medical Center, nel New Jersey.

Il dott. Shander, intervistato ieri dopo una sentenza della corte del Quebec che ha imposto la trasfusione per una coppia di gemelli nati prematuri, nonostante l'obiezione dei genitori Testimoni di Geova, ha detto che anche i bimbi piccoli possono essere curati in modo sicuro con tecniche di chirurgia senza sangue o, più correttamente, di conservazione del sangue.

“Dire 'senza sangue' non è proprio esatto, perché essenzialmente quello che facciamo è il curare i pazienti senza l'impiego di prodotti provenienti dalle banche del sangue”, ha detto il dott. Shander, che è anche professore alla scuola di medicina Mount Sinai di New York.

Recentemente è stato citato in un articolo del Time intitolato “Eroi della medicina”, per via del suo essere pioniere della chirurgia senza sangue.

“Quello che facciamo è approcciare il paziente in modo differente. Ci assicuriamo che i valori del sangue siano innalzati prima di operare”, ha detto. “Raccogliamo ogni singola goccia di sangue durante l'operazione....per poterlo reinfondere successivamente”.

Le macchine che riciclano il sangue del paziente e i medicinali che riducono la necessità di trasfusioni sono fra le tecniche usate.

Il dott. Shander ha detto di essere abituato ad approcciare una varietà di pazienti – inclusi bimbi prematuri di Testimoni di Geova, una religione che non ammette le trasfusioni di sangue.

“Finora ogni cosa che si sia stata fatta, dal punto di vista chirurgico...può essere fatta anche senza sangue”, ha detto.

Il dott. Shander è stato in prima linea nella chirurgia senza sangue fin dagli anni '80, quando le epidemie di AIDS ed epatite C lo hanno portato a considerare i rischi delle trasfusioni.

Ha detto che il suo mettere in discussione le metodiche tradizionali è stato inizialmente controverso, così come lo è ora la posizione dei Testimoni di Geova.

“C'erano aspetti controversi, non c'è dubbio...non so se la gente vedeva quello che facevo come un'eresia, ma è il modo in cui vedono i Testimoni di Geova ora, come degli eretici nella cattedrale della medicina, dato che mettono in discussione ancora più di quanto facevo io. Essi mettono in discussione il fatto che la medicina possa curare tutti allo stesso modo, anche senza le trasfusioni.

La Corte Suprema del Quebec, lo scorso mercoledì, ha ordinato che un ospedale di Quebec City, avente in cura due gemelli prematuri, dovesse procedere con le trasfusioni di sangue, dopo che i medici hanno provato la gravità della situazione.

Due medici hanno detto alla Corte che le trasfusioni sarebbero state necessarie per tenere in vita i gemelli ed evitare loro danni celebrali. Un altro medico, che è Testimone di Geova, ha testimoniato il fatto che delle alternative alle trasfusioni erano disponibili per questi gemelli, nati di 25 settimane il 17 maggio, con taglio cesareo.

Nel mese di gennaio il governo ha preso in affido quattro bambini, sopravvissuti al primo parto sestuplo mai accaduto in Canada, ordinando che fossero trasfusi, nonostante la volontà dei genitori, anch'essi Testimoni di Geova.

I genitori hanno così citato il governo in tribunale, sulla base del fatto che avrebbero dovuto avere l'opportunità di comparire davanti ad un giudice per discutere un eventuale trattamento senza sangue. Il caso sarà trattato a luglio.

Il dott. Shander ha detto che ogni caso è differente, e non dispone di molti dettagli sui suddetti casi. Ha però detto che, in molti casi, procedere senza sangue è una buona opportunità dal punto di vista medico.

“Abbiamo molti pazienti in tutto il mondo che sono venuti al nostro ospedali per essere curati senza sangue. Tutti sono tornati a casa vivi, dopo essere stati rifiutati da altri ospedali”.



fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito The Globe and Mail, in data 25 maggio 2007, da parte del giornalista Mark Hume, rubrica national (www.theglobeandmail.com)

© Traduzione a cura della Redazione Cristiani Testimoni di Geova .net