Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Inaugurato a Capaccio Paestum (SA) un nuovo tempio dei Testimoni di Geova





CAPACCIO - Sabato 7 giugno 2008, alle ore 16,30 è stato inaugurato a Capaccio Paestum, antica colonia greca, un nuovo luogo di culto dei testimoni di Geova, chiamato "Sala del Regno", e situato in via Sandro Pertini, 348bis, nella zona “Rettifilo”.
Le popolazioni di queste terre fin dall’antichità hanno manifestato un forte interesse per la religione costruendo dei luoghi di culto. Infatti nella zona archeologica è possibile visitare gli antichi templi di Poseidone (di Nettuno), Cerere ed infine il templio Italico o della pace.
Ora vi è un nuovo luogo di culto dove viene praticata l’adorazione di Geova. La costruzione ha richiesto 18 mesi ed ha una capienza di circa 150 posti. I Testimoni hanno interamente autofinanziato l'opera di costruzione mediante offerte volontarie e hanno donato il loro tempo nei fine settimana e nei periodi di ferie. Hanno partecipato ai lavori uomini e donne, giovani e anziani, lavoratori specializzati e no. Complessivamente oltre 100 volontari hanno dato il loro contributo con oltre 10000 ore di lavoro!
Durante il programma di inaugurazione, l’oratore principale, Massimiliano Bricconi di Roma, ha spiegato che i luoghi di culto dei testimoni di Geova, semplici e sobri, sono un punto di riferimento per l’intera comunità locale e recano benefici all’intera collettività.
Il centro ospiterà anche la celebrazione di matrimoni validi a tutti gli effetti civili in quanto esistono ministri di culto dei testimoni di Geova autorizzati dallo Stato italiano a tale scopo, in virtù del riconoscimento legale come confessione religiosa concesso loro dallo Stato italiano.
Varie esperienze di testimoni locali hanno arricchito la cerimonia. Infatti hanno raccontato che fin dal 1973 un piccolo gruppo era presente in questa zona. Poi dal 1981 a Capaccio si formò la prima comunità (o congregazione). Ed ora questo nuovo centro verrà utilizzato da due comunità che vi si raduneranno a turno tre volte alla settimana, e che provengono dalla Piana del Sele. In totale circa 500 persone, fra Testimoni e simpatizzanti, della zona avranno ora la possibilità di riunirsi in questo locale per essere istruiti, alla luce dei principi biblici, sui valori della famiglia, della morale e del rispetto cristiano.
Il primo centro nella provincia fu aperto a Salerno ed era utilizzato da un piccolo gruppo. Ora nella provincia di Salerno ci sono 3000 evangelizzatori di porta in porta dei testimoni di Geova e circa 4000 simpatizzanti.
A livello nazionale, la confessione conta oltre 450.000 associati, tra Testimoni e simpatizzanti. Nel mondo i Testimoni sono circa 7.000.000, e circa 8.000.000 i simpatizzanti.


A Capaccio Scalo un nuovo luogo di culto



Si inaugura a Capaccio Scalo (Sa) un nuovo luogo di culto dei Testimoni di Geova



CAPACCIO - Sabato 7 giugno 2008, alle ore 16,30 si inaugura a Capaccio Scalo un nuovo luogo di culto dei testimoni di Geova, chiamato "Sala del Regno", e situato in via Sandro Pertini, 348bis, nella zona “Rettifilo”.
Il programma di inaugurazione prevede un discorso ufficiale che sarà pronunciato da Massimiliano Bricconi di Roma. Salgono così a sei centri di culto di proprietà presenti nella provincia di Salerno, con quindici congregazioni (o comunità) che vi si riuniscono a turno. Il primo centro nella provincia fu aperto a Salerno ed era utilizzato da un piccolo gruppo. Ora nella provincia di Salerno ci sono 3000 evangelizzatori di porta in porta dei testimoni di Geova e circa 4000 simpatizzanti.
I Testimoni hanno interamente autofinanziato l'opera di costruzione mediante offerte volontarie e hanno donato il loro tempo nei fine settimana e nei periodi di ferie. Hanno partecipato ai lavori uomini e donne, giovani e anziani, lavoratori specializzati e no. Complessivamente oltre 100 volontari hanno dato il loro contributo. In alcuni giorni festivi un massimo di 90 Testimoni d'ogni età lavoravano insieme con operosità e ordine. Durante la cerimonia di inaugurazione saranno intervistati alcuni di questi volontari che illustreranno ai presenti i vari lavori eseguiti e il generoso impegno di tutti i Testimoni che vi hanno partecipato.
La costruzione ha richiesto 18 mesi e si estende su un livello, con una capienza di circa 150 posti. Vi sono alcune sale minori, il locale che ospita la biblioteca e un bel parcheggio. Il centro verrà utilizzato da due comunità che vi si raduneranno a turno tre volte alla settimana, e che provengono dalla Piana del Sele. In totale circa 500 persone, fra Testimoni e simpatizzanti, della zona avranno ora la possibilità di riunirsi in questo locale per essere istruiti, alla luce dei principi biblici, sui valori della famiglia, della morale e del rispetto cristiano. Chiunque lo vorrà potrà assistere alle funzioni liberamente; l'ingresso è aperto al pubblico e non si dovranno pagare somme di denaro per l'accesso.
La nuova Sala del Regno diventerà anche un punto di riferimento per organizzare l'opera di evangelizzazione dei Testimoni che reca benefici all'intera collettività. Infatti, grazie all'insegnamento dei valori cristiani impartito dai Testimoni, varie persone hanno salvato il loro matrimonio in crisi e altri hanno abbandonato stili di vita abbietti. D.G. racconta: “Ho vissuto la mia giovinezza facendo uso di hashish e marijuana. Avevo perso ogni speranza di avere una vita felice. Poi iniziai a studiare la Bibbia con i testimoni di Geova e per la prima volta ho provato rispetto per la mia persona. Ciò che imparavo mi dava la forza di fare dei grandi cambiamenti. Smisi di fare uso di stupefacenti e troncai i rapporti con le mie vecchie amicizie. Anche se è stato molto difficile con il tempo ho rafforzato la mia determinazione e finalmente sono uscita dal tunnel della droga. Da oltre 5 anni sono testimone di Geova, ora che ho 40 anni mi sento felice, pulita e la mia vita ha acquistato un vero scopo”.
Il centro ospiterà anche la celebrazione di matrimoni validi a tutti gli effetti civili in quanto esistono ministri di culto dei testimoni di Geova autorizzati dallo Stato italiano a tale scopo, in virtù del riconoscimento legale come confessione religiosa concesso loro dallo Stato italiano.
A livello nazionale, la confessione conta oltre 450.000 associati, tra Testimoni e simpatizzanti. Nel mondo i Testimoni sono circa 7.000.000, e circa 8.000.000 i simpatizzanti.

Per ulteriori informazioni: Sig. Antonio Loguercio - Tel. 339/6722217 - e-mail: aloguercio@libero.it

Luogo di culto da inaugurare (interno ed esterno)


Raduni più grandi dei testimoni di Geova


Fonte




fonte

Questo articolo è stato pubblicato sul sito "Golfo Network", in data 11 giugno 2008, rubrica "News Cilento e Provincia" (www.golfonetwork.it)

L'articolo nel riquadro è stato pubblicato sul sito "Golfo Network", in data 4 giugno 2008, rubrica "News Cilento e Provincia" (www.golfonetwork.it)