Benvenuto Ospite
 username
 password
Vuoi essere sempre aggiornato?

Sottoscrivi la nostra Newsletter!
Prima Pagina
Scopo del sito
Notizie dal Mondo
L'Editoriale
Aneddoti ed aforismi
Letture e filmati consigliati
Gallerie fotografiche
Privacy
Per avere risposta alle domande poste con maggiore frequenza leggi le nostre FAQ e lo scopo del sito.
Se non trovi la risposta alla domanda che cercavi proponila alla redazione.

Site purpose in
English.
Elenco di siti partner e di siti consigliati dalla redazione di Cristiani Testimoni di Geova.net.

Vai alla pagina dei Links.
Pagine Viste
Pigine Viste
 
 


Progettata una nuova Sala del Regno in Florida

Venerdì 1° Luglio 2005

Manatee, Florida (USA) - Tre congregazioni locali dei cristiani testimoni di Geova stanno sperando di poter entrare in una nuova Sala del Regno a partire dal 2006. Il progetto definitivo della Sala del Regno, la quale occuperebbe circa 490 metri quadrati su un terreno di circa 8000 metri quadrati, è in fase di esamina da parte dell’ufficio tecnico provinciale, come ha spiegato Manny Hedgeman, un anziano di congregazione. La costruzione sarà valutata approssimativamente intorno ai 2,4 milioni di euro quando sarà completata, e sarà costruita interamente da cristiani testimoni di Geova provenienti dal sud-ovest della Florida, come spiegato da Hedgeman.
Le congregazioni di Braden River, Somerset Spagnola e la Spagnola Est, tutte congregazioni locali, useranno la nuova struttura. Ci sono quattro Sale del Regno nella provincia di Manatee che soddisfano i bisogni di ben 12 congregazioni.
I cristiani testimoni di Geova sono maggiormente conosciuti per la loro opera di “testimonianza”, che svolgono andando di porta in porta a parlare in merito a Dio mentre offrono riviste ed opuscoli inerenti la loro fede. Ma in particolare le loro adunanze sono uniche.
Insieme a cantici e preghiere, i testimoni ascoltano un discorso pubblico pronunciato da un anziano diverso o viaggiante in visita ogni domenica, come ha spiegato Harold Lowe, 70enne, il quale, con sua moglie, Honorine, di 86 anni, hanno insieme dedicato una somma pari a 125 anni all’opera di predicazione in merito a Dio di porta in porta nella provincia di Manatee.
“I cristiani testimoni di Geova si differenziano da altre fedi cristiane in quanto credono che Gesù Cristo fu un uomo perfetto, senza peccato, generato come la prima creazione di Dio, il cui nome è Geova, e secondo in quanto a potere dopo Dio”, ha spiegato Harold Lowe. “Molti cristiani, invece, credono che Cristo sia Dio”, ha detto Lowe.
"Una signora in una occasione, dopo aver bussato alla sua porta, mi ha detto che lei non voleva parlare con noi, perché noi non credevamo in Gesù”. Harold Lowe ha quindi risposto: "Questo che ha detto non è vero. Noi crediamo che Gesù è la prima creazione di Dio e che è venuto sulla terra per fare la volontà del Padre”.
“La parola "cristiano" è stata attribuita ai testimoni di Geova solo ora perchè molte persone non pensavano che i testimoni fossero cristiani”, ha aggiunto inoltre Honorine Lowe.
"Dovreste provare a venire ad una delle nostre adunanze", ha detto Lowe. "Il rumore delle pagine della Bibbia che vengono sfogliate quando uno degli anziani parla è come il fruscio del vento che si leva".
“La storia dei testimoni di Geova nella provincia di Manatee risale a circa l’anno 1900 quando il Pastore Russell, il quale prendeva il traghetto tra Bradenton e Palmetto, creò qui uno studio biblico”, ha raccontato James Sellers, 73 anni, un testimone di lunga data. La nonna di Honorine Lowe, Susan Miller, aiutava ad organizzare la prima Sala del Regno nella città bassa di Bradenton, vicino al Palazzo di Giustizia. “Il marito della signora Miller lavorava in una segheria sulla Lorraine Road, strada che era prevalentemente a bosco nel 1920”, ha ricordato Lowe.
"Noi siamo un popolo veramente unito come testimoni di Geova e studiamo lo stesso programma", ha detto Honorine Lowe. "Non esistono barriere dovute alla razza, alla nazionalità, o a causa di altri motivi. Noi tutti amiamo il nostro Dio, Geova, ed il nostro Salvatore, Gesù, come pure il nostro prossimo. Siamo un gruppo di persone contraddistinto da un amore sincero".
“Quando una Sala del Regno diventa sovraffollata, come è successo per Braden River, viene quindi costruita una nuova Sala del Regno”, ha detto Hedgeman. "Quando raggiungiamo i 200 proclamatori, in genere iniziamo a vedere come si possono dividere le congregazioni", ha spiegato Hedgeman. "Questo metodo è basato sulla Bibbia, la quale dice che c’erano circa 120 cristiani che erano radunati insieme alla Pentecoste a Gerusalemme nel primo secolo, attendendo che Cristo mandasse lo Spirito Santo".
Sellers ha aggiunto anche che le congregazioni sono già divise in ulteriori piccoli gruppi affinchè i testimoni possono interessarsi meglio del benessere di tutti. "Ogni congregazione ha un certo numero di persone anziane oppure qualcuno potrebbe avere problemi domestici, problemi finanziari, o potrebbe essere malato di depressione: in questo modo possiamo prenderci cura di tutti loro”, ha spiegato Sellers. "Come potrebbe altrimenti un pastore portare tutto il carico della congregazione?"
Le Sale del Regno sono state ideate per essere pratiche e funzionali. Non è stato messo alcun simbolo visibile.
"Noi non desideriamo porre alcuna immagine per essere diversi", ha aggiunto Hedgeman. "Ciò che desideriamo fare è quello che Cristo indicò. Ci siamo basati sul Cristo del primo secolo. Nessuno di noi è in qualche modo stipendiato, e nessun piattino per la colletta viene fatto passare. Gesù disse che ‘gratuitamente avete ricevuto e gratuitamente dovete dare’, quindi non dev’essere fatto pagare il ministero".



fonte